Trento,

Presso la Sede FABI di Trento, alla presenza di un folto pubblico, è stato formalizzato l'accordo tra la FABI di Trento e l'Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus, per l sostegno al progetto di ricerca n. 11/2011 per lo studio riguardante le infezioni di Stafylococcus aureo e dedicato in ricordo di Sara Zini.

Presenti oltre al Direttivo della FABI, presieduto da Segretario Provinciale Stefano Fontana, il Direttivo dell'Associazione Trentina, Francesco Moser testimonial dell'Associazione  Trentina e da Rolando Degasperi titolare della Trentino Erbe.

La presidente dell'Associazione Trentina  Bruna Cainelli, ha tenuto a precisare quanto sia rilevante che una realtà così importante e radicaca nel trentino come FABI Trento, si sia resa disponibile per sostenere questa importante iniziativa.

La FABI del Trentino e l'Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus, opereranno insieme per favorire la  ricerca e fare informazione.

Infatti quest'anno la Fabi omaggerà a tutti i suoi iscritti (più di tremila) un "contenitore di ceramica" con infusi di " Trentino Erbe"  unitamente a degli opuscoli informativi dell'Associazione Trentina che si occupa della Fibrosi Cistica, della ricerca  e dell'assistenza a chi ne è affetto.

Questo connubbio intente favorire il progetto di ricerca scientifica per lo studio riguardante le infezioni da Stapylococcus aureus  in pazienti con fibrosi cistica. Si tratta di uno studio importante da 50 mila euro ed il sostegno  viene in parte finanziato da FABI ed in parte dalle donazioni raccolte dalle persone attive nel volontariato.

Questo accordo è importante non solo per il sostegno al progetto di ricerca, ma diventa di fondamentale importanza la comunicazione e l'informazione alle famiglie, che solo grazie a questo accordo possono essere raggiunte tramite la FABI.