Trento 24 - 25 settembre 2011 

GRAZIE MILLE !!! Tante sono state le persone che, singolarmente o in gruppo, hanno partecipato il 24 e 25 settembre scorso alla II edizione della 24 Ore di Solidarietà "Camminiamo per la ricerca" manifestazione diurna e notturna, organizzata dall'Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus, a favore della ricerca per la lotta alla fibrosi cistica. La camminata, con iscrizione ad offerta, si snodava da piazza Duomo attraverso il Centro Storico di Trento e ha inteso rappresentare simbolicamente, sia la continuità nell'impegno quotidiano dei malati, delle famiglie, dei medici e dei ricercatori sia la costanza nella ricerca scientifica; quind' un'occasione per tutti i cittadini, Istituzioni e le innumerevoli realtà Associative di trovarsi uniti nel far fronte comune nella lotta di questa malattia, confidando che la ricerca possa dare in futuro risposte di concreta speranza.

Al via anche un gruppo di amici, organizzato da Giancarlo Zaniboni, che hanno aderito con grande entusismo e hanno voluto fare una propria maratona " Corriamo per la ricerca" all'interno della nostra maratona: una 100 km, di corsa per testimoniare e .... insieme vincere la fibrosi cistica.
Una scommessa vinta insieme, accompagnati da un inconsueto testimone: un cilindro passato di mano in mano contenente una pergamena con scritto l'impegno di far conoscere e sostenere la lotta alla fibrosi cistica fino alla soluzione del problema e firmata da tutti i 100 chilometristi.

Molto commovente ed emozionante il momento quando due pazienti , Francesco e Barbara hanno compiuto l'ultimo giro insieme a tutti i partecipanti della 100 km, tagliando il traguardo sulle note di "NON MOLLARE MAI".

La manifestazione è stata patrocinata dal Centro Servizi Volontariato, dal Comune di Trento e dalla Provincia Autonoma di Trento e si è svolta con la rassicurante "protezione " dei Volontari della Croce Bianca di Trento.

La presentazione è stata condotta con bravura e simpatia da Gianluca Pedretti e dalle Voci di Radio Dolomiti Gabriele Biancardi, Stefania Ravagni, Francesca Bertoletti e Laura Paolazzi.

Sono inoltre stati presenti per tutta la durata della manifestazione l'Associazione TuttiFrutti, che ha collaborato al ristoro offrendo stuzzichini di frutta e bibite analcoliche per sensibilizzare verso l'abuso di sostanze alcooliche.

Durante lo svolgimento della maratona, in piazza Duomo, postazione della nostra 24 ore, si sono esibiti, alternandosi, vari artisti che hanno aderito all'iniziativa:

TENTENNA, il nostro amico inventore, scienziato, un pò dispiaciuto , a suo dire , per la sua mancata partecipazione alla notte dei ricercatori, ha voluto stupire i bambini con le sue invenzioni, le sue magie, i suoi giochi. L'anno scorso era impegnato con la creazione di palloncini di tutte le forme e di tutti i colori, ma quest'anno ha superato se stesso con evoluzioni e invenzioni. Veramente divertente anche per noi adulti che insieme a lui diventiamo un pò bambini. E non solo per i bambini è seguito un gustosissimo nutella party....

NICOLETTA FIORE e i suoi collaboratori dell'Associazione Nordik Wolking Liberamente hanno poi dato una dimostrazione tecnica del Nordik Wolking: questa attività è uno sport adatto a tutti, si può svolgere in qualsiasi ambiente e consiste nel camminare utilizzando appositi bastoncini. Aiuta a sviluppare praticamente tutti i muscoli del nostro corpo. Da provare.

LA SCUOLA PROVINCIALE CANI DA RICERCA E CATASTROFE Onlus, guidata dalla Vicepresidente  Tiziana Castellaz  e da vari Istruttori fra i quali il Responsabile degli Operativi Alessandro Dalvit. La Scuola fa parte della Protezione Civile e addestra i propri cani nella ricerca ed il soccorso di persone scomparse o colpite da calamità. Per la propria attività utilizza un'unità cinofila che si basa sul rapporto uomo - cane. Si sono esibiti  in una simulazione  consistente la ricerca di persone dimostrando la bravura e la preparazione dei loro cani. Uno spettacolo  che ha attirato parecchie persone vista l'importanza  che rivestono questi gruppi all'interno della protezione civile.

ALESSANDRO BENCIVENGA e il MAGO DADO hanno allietata la serata con i propri sketch e le esilaranti battute. Hanno riscaldato la serata con la loro comicità e hanno coinvolto il pubblico in una scenetta bavvero spassosa. A loro è spettato il compito di dare lo stop alla 100 km e accogliere sul palco i parteciapanti.

Ma non solo questi ospiti hanno allietato la giornata del sabato. Erano presenti durante tutta la giornata  alcuni artisti: CLAUDIO BONECHER, scultore, che riesce a dare vita, con le proprie creazioni, alla materia prima del nostro territorio, il legno. Le sue sculture sembrano vive e reali.

La decoratrice signora FRANCA FEDRIZZI, all'opera con i suoi delicati disegni su ceramica.

La nostra ANNARITA BAVIERO, instancabile collaboratrice, ci ha stupito con la sua braavura nel dipingere e disegnare.

Siamo riusciti anche stavolta a non interrompere questa maratona di 24 ore, camminando insieme per la ricerca sulla fibrosi cistica sia durante il giorno per le affollate vie del Centro Storico, che durante la notte dove l'unico rumore di sottofondo era quello, tranquillizante e ritmico , prodotto dallo scroscio dell'acqua della bella fontana del Nettuno.

Un grazie a tutti coloro che abbiamo citato per aver collaborato con noi alla riuscita della manifestazione donando il loro tempo per la lotta alla fibrosi cistica.

Come sempre i trentini si sono dimostrati generosi e solidali e la 24 Ore di Solidarietà ha portato al progetto di ricerca ben oltre 6000 euro. Il progettodi ricerca scientifica FFC 11/2011 adottato dell'Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus in ricordo di Sara Zini  al quale sono destinati i fondi raccolti , studia nuove terapie antibiotiche  finalizzate a combattere le infezioni respiratorie; è condotta dalla prof.ssa  Clementina Elvezia Cocuzza e si svolge nell'Osp.Policlinico di Milano e nelle Universita di Milano e Bologna, coinvolgendo per 2 anni 11 ricercatori comporta una spesa di 50.000,00 euro di cui l'Associzione Trentina si è impegnata per un importo di 17.000,00 euro entro il 2011.

Grazie alla generosità di tutti i  partecipanti ora la strada e meno faticosa, anche se impegnativa per raggiungere la somma necessaria.

Grazie di cuore a tutti e arrivederci alla 3° edizione.