Complicanze collegate alla fibrosi cistica

Le ostruzioni intestinali.

Il tratto digestivo è cosparso di milioni di piccole ghiandole secernenti muco. Questo muco lubrifica il tratto digestivo e permette al cibo ed alle scorie di muoversi dolcemente. Se invece molte di queste ghiandole producono muco denso, le scorie non si possono più muovere dolcemente e di conseguenza formano una massa fecale che occlude l’intestino. Tale condizione infatti è conosciuta come occlusione intestinale. Tra i sintomi che si possono rilevare i più comuni sono i crampi e la nausea. L’ostruzione intestinale solitamente può essere trattata con farmaci appositi, inseriti attraverso un sondino naso-gastrico, che consentono di diluire il materiale dell’ostruzione. Un altro rimedio è il trattamento attraverso clisteri, che sono iniezioni liquide che arrivano all’intestino grande attraverso il retto. Il miglior modo per evitare l’occlusione intestinale è quello di prendere gli enzimi e tutti gli altri farmaci prescritti dal medico e di avere una alimentazione ricca di verdura, frutta (fibre) e di liquidi.

Diabete.

Circa il 10% delle persone con FC sviluppano il diabete, perché le cellule endocrine del pancreas sono distrutte dalla fibrosi caratteristica della FC. Il periodo più frequente in cui si sviluppa il diabete è l’età adulta. Quando le glicemie sono elevate nel sangue in modo persistente e nelle urine vi è zucchero ( minzione abbondante e sete) è necessario un trattamento di insulina.

Malattia del fegato.

Circa il 10% dei pazienti con FC sviluppa una fibrosi del fegato, che porta alla cirrosi epatica. Ciò di solito accade durante l’età adulta, e in molte persone non progredisce. In un bassissimo numero di persone la cirrosi può diventare molto grave. Le ricerche hanno dimostrato che l’acido ursodeossicolico può aiutare a rallentare l’evoluzione del danno epatico. Il trapianto di fegato ha avuto ottimi risultati in persone con FC che avevano avuto una grave malattia epatica.


Colpi di calore.

Il paziente FC è predisposto a colpi di calore quando è molto caldo o quando facendo uno sforzo intenso o quando vi è febbre elevata e persistente. Il miglior modo per evitare un collasso da caldo è bere molti liquidi, includendo acqua, succhi di frutta, bevande energetiche e fare pause frequenti durante l’attività sportiva. Siccome le persone con FC perdono molto sale quando sudano, potresti non sentirti assetato anche se stai cominciando a essere disidratato . Quando fai sport porta sempre con te una bottiglia grande di acqua e cerca di berla tutta prima di aver terminato la tua prestazione. Contemporaneamente dovresti anche aumentare l’ingestione di sale attraverso l’aggiunta di sale ai pasti e a merenda. Fai molta attenzione a sintomi come vertigini, vista annebbiata, nausea e mal di testa, perché essi solitamente precedono il collasso.


Dita a bastoncino.

Quando vi è un ingrandimento della parte distale delle dita ( sotto le unghie) le dita sono chiamate a “bastoncino” o a “bacchetta di tamburo”. Non si sa quale sia la ragione specifica del verificarsi di questo fenomeno, ma esso è sintomatico di una infezione cronica dei polmoni. In sé e per sé le dita a bastoncino non hanno alcuna rilevanza, ma sono un segno di danno polmonare dovuto ad infezione.


Torace a forma di botte.

Questa condizione è causata sa una maggiore quantità d’aria intrappolata nei polmoni perché le vie aeree sono ostruite. La cassa toracica si adatta a contenere più aria, fino ad assumere una forma rotonda come quella di una botte. Anche in questo caso la forma di botte del torace non è un problema, è il segno di un problema serio ai polmoni.


Pneumotorace.

Questo evento accade quando l’aria fuoriesce dal polmone a causa di un buco nel tessuto polmonare. I sintomi del pneumotorace sono il respiro breve e l’improvviso e acuto dolore al torace. Solitamente tutto ciò accade durante una infezione ai polmoni. Se avverti questi sintomi, devi contattare immediatamente il tuo medico oppure andare subito al pronto soccorso.

Emottisi ( sangue nell’escreato ).


La presenza di una piccola quantità di sangue nell’escreato ( emottisi) è abbastanza comune nelle persone con FC e danno polmonare. Solitamente non c’è da preoccuparsi. Se sei spaventato dalla quantità di sangue nell’escreato, contatta il tuo medico al centro.

Cuore polmonare.

Si ha il cuore polmonare quando la parte del cuore diventa più spessa e più grande del normale. Ciò è causato da un danno polmonare consistente, che riduce l’ossigenazione del sangue, che a sua volta provoca una costrizione dei vasi sanguigni del circolo polmonare. La parte destra del muscolo cardiaco si ipertrofizza ( espande) perché deve pompare più forte il sangue verso i polmoni ed il suo circolo. Sono aflitti da cuore polmonare solo quei pazienti con FC con grave malattia polmonare.

Reflusso gastroesofageo.

Se senti bruciore o dolore al torace o alla parte superiore dell’addome, questo può essere dovuto all’infiammazione dello stomaco o dell’esofago. Alcune persone non avvertono molto dolore, ma avvertono nausea o calo dell’appetito. Il reflusso avviene quando i succhi dello stomaco refluiscono nell’esofago. Se avverti questi disturbi contatta subito il tuo medico al centro. Farmaci come la ranidina o la cimetidina o l’omeprazolo possono essere prescritti per prevenire dolore e danno.