A chi è consigliato il test genetico per la Fibrosi Cistica oggi

Il test oggi disponibile è consigliato a chi ha maggior rischio di essere portatore ( parenti di malati soprattutto, d’ogni grado e sia da parte materna che paterna naturalmente). Nei parenti dei malati, oltre al test di base, possono essere usati metodi più sofisticati per la ricerca delle mutazioni. Il test è consigliato anche al partner di un soggetto che ha fatto il test genetico ed è risultato portatore. Se entrambi i membri di una coppia sono portatori possono utilizzare la diagnosi prenatale ( test genetico nel feto in epoca precoce di gravidanza) per sapere se il figlio ha o non ha la fibrosi cistica. Anche quando si sospetta la malattia in un bambino o in un adulto si può ricorrere al test genetico, ma conviene farlo solo se altri test ( soprattutto il test del sudore ) non hanno dato una risposta sicura.