Codice genetico

La sintesi di ogni proteina del nostro organismo è controllata da un gene.
Per sintetizzare la proteina il DNA del gene trascrive l’informazione nell’RNAmessaggero ( vedi "Flusso informazione genica").
L’RNAm traduce l’informazione per mezzo del codice genetico.
Il codice genetico determina il tipo e la sequenza degli aminoacidi e quindi la struttura di ogni proteina. L’RNAm agisce a livello dell’apparato della cellula destinato alla sintesi delle proteine ( ribosoma ); l’RNaM è composto da quattro basi: adenina ( A ), Citosina ( C ), Guanina ( G ) , Uracile ( U ). Una serie di tre basi è detta tripletta o codonee codifica “ codifica “ ( lega a sé e poi introduce nella sequenza della proteina ) un aminoacido. Triplette diverse codificano aminoacidi diversi.
All’interno della figura sono elencate tutte le diverse triplette possibili, ottenute combinando una qualsiasi delle quattro basi della barra verticale a sx della figura con una delle quattro della barra orizzontale in alto e una delle quattro della barra verticale a dx ( 4x4x4 = 64 triplette ). Tutti e 24 aminoacidi, eccetto due ( metionina e triptofano ), sono codificabili da più di una tripletta ( si dice che il codice è “ degenerato29.
Mano a mano che le triplette codificano i corrispondenti aminoacidi la proteina è sintetizzata. Tre delle 64 triplette ( UAA, UAG e UGA ), indicano la fine del messaggio e quindi impongono la fine della sintesi proteica, mentre la tripletta AUG, che codifica la metionina, agisce come segnale d’invio della sintesi.