Servizio di fisioterapia

Coordinatore: Cristina Guerzoni
Fisioterapisti strutturati: Luana Vicentini
Fisioterapisti borsisti: Valentina Turrin

Il fisioterapista è la figura professionale che svolge, in collaborazione con l'equipe multidisciplinare e in collaborazione con altri professionisti, gli interventi di prevenzione, terapia e riabilitazione delle malattie nelle aree della riabilitazione respiratoria. Inoltre è impegnato nell'educazione terapeutica per permetter e al paziente di acquisire e di conservare le capacità e le competenze che lo aiutino a vivere in maniera ottimale la vita durante la malattia.
   Con l'importante contributo della Associazioni: Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus e la LIFC Trentino, ha avuto inizio nell'aprile 2015 la collaborazione con la Fisioterapista Valentina Turrin.
Laureata nel 2014 con la Tesi " CORRELAZIONE TRA LA FORZA DEI MUSCOLI RESPIRATORI E CAPACITA' FUNZIONALE GLOBALE IN ADULTI AFFETTI DA FIBROSI CISTICA" Vincitrice del Premio MIGLIOR TESI DEL TRIVENETO, Valentina ha trasferito la lunga esperienza del tirocinio, fatto all'Ospedale Maggiore Policlinico di Milano , nel Reparto Fibrosi Cistica , al nostro Centro.
   Questo ci ha consentito di implementare la Valutazione e definizione dei programmi di esercizio fisico e di riallenamento allo sforzo, elemento importante nella valutazione oggettiva delle condizioni cliniche del Paziente. Grazie al supporto del Borsista si è riusciti a organizzare, quotidianamente, la presenza del Fisioterapista, sia durante le attività ambulatoriali, per addestrare e verificare le modalità di esecuzione dei drenaggi bronchiali e funzionamento degli ausili, che nelle attività di assistenza in regime di ricovero.
  
   Nel corso del 2015, Valentina ha partecipato al Corso dell'ARIR ( Associazione Riabilitatori dell'Insufficienza Respiratoria) nel quale ha acquisito conoscenza e capacità sull'impostazione di programmi di riallenamento allo sforzo in Pazienti con FC.  
 - Come gruppo ci siamo impegnati nella Gestione non farmacologica del dolore    e  nella presa in carico e gestione del bambino nelle cure palliative pediatriche.
-  Meeting e Congresso SIFC
-  Tutoraggio studenti del Corso di laurea in Fisioterapia e Attività didattica presso il Corso di laurea in Fisioterapia.
-   Revisione modus operandi nei confronti delle farmacie territoriali nell'ordine degli ausili, incontri regolari con ditte produttrici e distributori dei dispositivi.
-   Esecuzione e scarico dei dati relativi alle saturimetrie  notturne e del polisonnigrafo a più canali nonché formazione del personale di reparto. L'acquisto dell'attrezzatura da parte delle Associazioni , ci ha permesso lo studio ella Funzionalità respiratoria del bambino piccolo non collaborante e del paziente severo o in ventilazione non invasiva.
-   Il personale fisioterapico si occupa inoltre della modulistica per l'accreditamento.  

COLLABORAZIONE CON ALTRI REPARTI/STRUTTURE

Prosegue la collaborazione e l'interfaccia con altri Servizi assistenziali con cui abbiamo costruito una rete che può contare sulla collaborazione di Specialisti con i quali è stato costruito un rapporto finalizzato all'assistenza per i Pazienti FC:
-   U.O. di Radiologia: due Colleghi Radiologi di riferimento per l'aspetto dell'imaging radiologico, con i quali collaboriamo e che ci assistono e seguono con noi i Pazienti FC, ai quali sono dedicati almeno due incontri collegiali al mese. La possibilità di usare routinariamente la RMN toracica come strumento diagnostico avanzato, ci ha permesso di adeguare il Programma di drenaggio delle secrezioni alle condizioni cliniche durante il ricovero  e di condividere, insieme alle colleghe del Centro di Riferimento di Verona, le strategie fisioterapiche più adatte al paziente.
-  U.O. di ORL:
Altra importante collaborazione è stata costruita nel tempo con l'U.O. di ORL, che collabora con noi ed è in grado di seguire i Pazienti nella valutazione strumentale e nell'esecuzione della chirurgia  nasale in endoscopia per la poliposi, e per la gestione delle complicanze sei seni e della mastoide.
-   Collaborazione con il Centro per la Biologia Integrata di Trento: monitoraggio microbiologico con metodo di campionamento dell'escreato che guidi il programma terapeutico.

PER IL 2016....contiamo che con gli ultimi acquisti della strumentazione clinica sia possibile indirizzare alle iniziative di formazione ed aggiornamento una parte delle risorse disponibili per poter programmare nel nuovo anno alcuni stage di studio e partecipazione ad attività formative, sia per figure mediche , che Tecniche , per le quali persistono sempre i limiti legati all'indisponibilità di sostituzioni che non permettono spesso le assenze di un'equipe piccola nelle dimensioni, ma che per contro riteniamo indispensabili per il mantenimento di una qualificazione professionale adeguata.
   Un'ultima considerazione dobbiamo riservarla all'attività di Cure palliative che si è sviluppata nel nostro Centro dal 2003, grazie alla disponibilità di personale esperto in fisioterapia respiratoria ed assistenza per casi complessi. Saremo in grado fra qualche mese di fare un primo bilancio, ma qui preme ricordare che la condivisione di questo progetto anche con le Associazione FC, resta finalizzata non solo ad un  utilizzo nazionale delle risorse ma anche ad evitare il ischio di una riduzione delle risorse per la cura della FC, in un momento così difficile. Per questa attività disponiamo di un medico dedicato e formato e del sostegno della struttura di reparto. Ci pare che ad ora pur con difficoltà questa scelta abbia permesso di arricchire il case mix e di scongiurare una riduzione del personale e delle risorse a disposizione.