Relazione anno 2011

Responsabile: dott. Ermanno Baldo.

Operatori: Grazia Dinnella, Tatiana Callegari, Cristina Guerzoni, Annalisa Zanoni.

Nel 2010 il Centro di Supporto della Provincia di Trento ha seguito circa 50 pazienti affetti da fibrosi cistica.

Con tre anni di attività alle spalle anche quest'anno il trend di lavoro è in crescita e anche alcuni pazienti della provincia di Bolzano  vengono ora seguiti regolarmente al nostro Centro.

Il personale dedicato alla cura dei pazienti è composto da due medici, per uno dei quali è programmata una attività dedicata alla fibrosi cistica di circa 18 ore settimanali, una infermiera professionale e una fisioterapista.

Sono finanziate due borse di studio.

- La prima che verrà attivata entro il 2010 con la collaborazione delle Associazioni F.C. è finalizzata all'attività di una seconda a tempo pieno. Il concorso è già stato espletato. Con l'entrata in servizio della seconda fisioterapista il servizio di fisioterapia potrà essere coperto sull'intera settimana ed al bisogno sull'arco di 12 ore nei giorni non festivi.

- La seconda borsa di studio è finalizzata all'attività di psicologa per 15 ore settimanali ed è finanziata in collaborazione fra le Associazioni F.C. e l'AIL del Trentino che già sostiene da anni come volontariato l'attività della Psicologa presso l'U.O. di Pediatria per i bambini affetti da patologie onco-ematologiche.

L'espletamento del concorso  è prossimo e con l'anno nuovo dovremmo riuscire a far partire aanche questa attività, che contiamo di poter mettere in linea in collaborazione e con l'aiuto del Centro F.C. di Verona.

L'attività della Psicologa che già opera presso la nostra U.O.di Pediatria continuerà a coprire le necessità dei pazienti F.C. e dei bambini con patologia onco-ematologiche.

- Si sta poi concludendo il percorso di Master in FC della dott.ssa Dinnella che è iniziato  in gennaio 2010 e si concluderà in marzo 2011 con la discussione della tesi di diploma, tenuto presso l'Ateneo di Firenze è  organizzato in moduli di lezioni frontali di circa 20 ore ciascuno due volte al mese.

- Nell'anno 2010 sono state eseguite:

- 250 visite ambulatoriali

- abbiamo organizzato  day hospital  per 5 pazienti  e 13 ricoveri per un totale di 200 giorni di degenza.

Il lavore è stato quindi prevalentemente svolto in regime ambulatoriale allo scopo di evitare sale di attese e di ottimizzare i tempi di permanenza dei pazienti in reparto, dove comunque sono state implementate le misure di prevenzione delle infezioni respiratorie trasmissibili fra i Pazienti.

Secondo il programma di sviluppo concordato, abbiamo cercato di lavorare in rete con il Centro di riferimento di Verona, sia attraverso l'utilizzo della cartella clinica informatizzata, sia con incontri periodici per la discussione dei casi clinici presso il Centro di Riferimento di Verona. E' nostra intenzione approfondire in collaborazione con il centro di Verona ed in interfaccia con altri servizi disponibili presso l'Ospedale di Rovereto: il diabete CF correlato e l'approccio ai problemi nutrizionali : Questi aspetti potranno costituire altrettante tappe di sviluppo per il Centro di Supporto.