Relazione 2012

Responsabile. dott. Ermanno Baldo.

Operatori: Grazia Dinnella, Tatiana Callegari, Genny Parisi, Sara Berti.

Nel 2011 presso il Centro di Supporto Provinciale per la cura della Fibrosi Cistica di Rovereto, sono stti seguiti poco più di 50 pazienti affetti da fibrosi cistica, m altrettanti Pazienti affetti da patologie rare con patologia respiratoria o asma grave. Il personale  che nell'ambito dell'attività ospedaliera si dedica in maniera prevalente alla cura dei pazienti è composta da due medici, due fisioterapiste e una psicologa che si dedica oltre che ai pazienti con FC anche ai bambini affetti da patologie onco-ematologiche. Due borse di studio per una fisioterapista a tempo pieno e per l'attività a tempo parziale della psicologa sono state finanziate anche quest'anno dalla Associazione Trentina Fibrosi Cistica Onlus, dal Comitato di Trento dell'Associazione Veneta e dall'AIL  del Trentino. Con l'entrata in servizio della seconda fisioterapista il servizio di fisioterapia può essere garantito per l'intero arco della settimana.

Nel marzo  2011 si è concluso il percorso di master in FC della dott.ssa Dinnella iniziato in gennaio 2010.

Nel 2011, presso il Centro di Supporto di Rovereto sono stati espletati:

- 252 visite ambulatoriali

- day hospital per 6 pazienti

- 37 ricoveri per un totale di 520 giorni di degenza.

L'attività prevalente è stata fornita in regime di ricovero ma sopratutto attraverso l'attività ambulatoriale, che per il numero dei pazienti seguiti, rende possibile evitare sale di attese ed ottimizzare i tempi di permanenza dei pazienti al Centro. E' stato così possibile implementare in maniera efficace anche una delle misure di prevenzione per la trasmissione delle infezioni che ci eravamo proposti. Ugualmente secondo il programma di sviluppo concordato, abbiamo potuto utilizzare regolarmente sia il collegamento in rete con il Centro di Riferimento di Verona per l'utilizzo della cartella clinica informatizzata Iside, sia gli incontri per la discussione dei casi clinici, con la presenza periodica del medico di Rovereto presso il Centro di Verona.

Durante il 2011 sono stati approfonditi e migliorati anche alcuni aspetti della collaborazione ed interfaccia con altri Servizi dell'Ospedale di Rovereto.

- Il Servizio di Diabetologia per la gestione dei pazienti con diabete CF correlato;

- Il Servizio di Diabetologia Clinica per una miglior gestione del problema nutrizionale;

- L'U.O. di Radiologia con l'individuazione di una figura di riferimento per la gestione dei pazienti con malattie respiratorie croniche.

Dal giugno 2011 presso il Centro di Supporto Provinciale per la cura della Fibrosi Cistica è stato iniziato un percorso formativo che coinvolge il personale infermieristico e medico e che ha reso possibile implementare la procedura per il posizionamento eco guidato di midlinee PICC. Fino ad ora questi cateteri centrali ad inserzione periferica sono stati posizionalti a 15 pazienti. Allo scopo di valutare il grado di accettazione e soddisfazione di questi presidi, che permettono di limitare il bisogno di sotituire la via venosa in corso di terapia e.v. prolungata, ai pazienti è stato proposto un questionario mirato ad esplorare il benessere psico-fisico, emotivo e sociale e la valutazione del miglioramento della accettazione della terapia e.v. I risultati di questa indagine, che abbiamo illustrato con un Poster anche al Congresso Nazionale della Sifc a Tirrenia , sono incoraggianti e ci spingono a continuare  con convinzione questo percorso con la collaborazione dei pazienti che hanno espresso finora una buona accettazione di questi nuovi cateteri venosi. La possibilità di utlizzare regolarmente il Midline o il PICC ci pare possa semplificare la gestione del patrimonio venoso dei pazienti, ridurre i rischi infettivi, consentire un accesso venoso più stabile, ma sopratutto migliorare la qualità della vita dei nostri pazienti.