Ciao Maurizio

 

Caro Maurizio, desidero ricordati   in queste poche righe perché oltre che un amico eri una grande persona dotata di una grande fede, umanità e gentilezza.  Ci conoscevamo dai tempi che lavoravi in radio. La prima collaborazione con l'Associazione l'avevi fatta con una intervista al dott. Pacheri e da allora tanti incontri, tante riprese e interviste senza mai una volta che non ti sia interessato alle mie/ nostre proposte, sempre accolte con entusiasmo e disponibilità.

Ci eravamo incontrati nel mese di agosto per chiederti ancora una "ripresa", e ci eravamo lasciati per rincontrarci a fine settembre perché il pezzo ti piaceva tanto e ti entusiasmava. Ma non sarà così. Chissà forse Lassù  serviva un bravo giornalista, ma a noi mancherai.

E' triste pensare a Telepace, la "tua" Telepace senza di te.

Ti lascio con un grazie per tutto quello che mi e ci hai dato, la tua generosità, la collaborazione, ma soprattutto la tua amicizia.

Ciao Maurizio.

marco.