Luci di speranza 2012

Cimone 24 Dicembre 2012

Seconda edizione della Manifestazione " Luci di Speranza". Oltre 200 le persone che alle ore 21,15 sono partite dalla bella chiesetta si S.Anna a Cimone  come partecipanti della fiaccolata di solidarietà  in favore  della sensibilizzazione sulla Fibrosi Cistica ( importante malattia genetica) con arrivo a Covelo alla chiesa Parrocchiale. Alla testa del gruppo, primeggiava la "Sacra Famiglia" rappresentata da una coppia di sposi del luogo che da poco hanno avuto la gioia di avere Nicolò, il loro quarto figlio.
L'organizzazione perfetta, curata da Rossi Sabrina,( Consigliere dell'Associazione Trentina Fibrosi Cistica) , con la collaborazione del Comune di Cimone, Vigili del Fuoco, Consiglio Pastorale e delle Associazioni del luogo. Per tutti bus navetta gratuito offerto da MDL Viaggi. La Pro Loco, il Gruppo Culturale Ulisse Giovani, con gli Alpini di Cimone hanno offerto bevande calde, vin brulè e thè. Molto apprezzata la presenza dei "funghi per il riscaldamento".
Serata spendida da tutti i punti di vista.
Pastorelli, angioletti e l'asina completavano con la loro toccante e caratteristica presenza il presepe vivente.
A seguire le " LUCI DI SPERANZA" dove ogni persona poteva scrivere nella notte e proprie righe di speranza, rappresentate  da una fiaccola: parole di gioia, dolore, malattia, solidarietà... tutte insieme, testimonianza di un forte momento di condivisione in una notte così particolare ed unica. Momento di incontro e condivisione, sottolineato dalla Vicepresidente Nicoletta Weber  durante un momento di rflessione per spiegare cosa rappresenta per l'Associazione Trentina Fibrosi Cistica la manifestazione " Luci di Speranza".
All'arrivo nel piazzale della Chiesa  di Covelo, tutte le torce sono state raggruppate in un unico bracere, con l'intenzione che i diversi desideri e preghiere, che ognuno portava, fondessero insieme in una simbolica unica fiamma: una sola " Luce di Speranza".

Non è mancato il saluto della Presidente dell'Associazione Trentina, Bruna Cainelli che ha sottolineato l'importanza dell'essere insieme  per sensibilizzare e promuovere la conoscenza della fibrosi cistica grazie anche e sopratutto, a manifestazioni come questa.
La Santa Messa officiata da don Daniele Morandini ha colpito profondamente  tutti i presenti riempiendo ancora  più di significato la serata.
Il Coro "Tre Cime di Cimone" ha commosso con i suoi canti ed arricchito la celebrazione della Santa Messa.

Ci siamo lasciati con un arrivederci al 2013, perchè le persone ed il loro impegno nell'organizzazione hanno consentito all'Associazione di trovare nuovi ed importanti AMICI. Il luogo si è rilevato un posto ideale per una manifestazione come questa, finalizzata alla sensibilizzazione della Fibrosi Cistica.

Grazie a tutti e un Buon Natale pieno di luce di speranza.

 

Di seguito, se lo desideri troverai la lettera letta da Nicoletta Weber durante la Messa di Natale.

" Tempo fa lessi su un libro una frase che da allora porto sempre con me. La frase diceva così: " Per te non posso fare niente, ma insieme a te faremo grandi cose".
Questa sera insieme abbiamo fatto grandi cose.
Abbiamo visto tante luci brillare nella notte...erano i nostrio desideri, pensieri, gioie e dolori, che venivano trasportati fino alla meta. Poi si sono unite in una sola rischiarando la notte di una luce di speranza.
Questa luce ci invita a riflettere sull'importanza che insieme possiamo  fare grandi cose.
Se i nostri pensieri, paure, dolori, gioia e amore non li condividiamo con qualcuno, rimangono dentro di noi solamente... e non fanno niente.

Ma questa sera abbiamo sentito i nostri pensieri meno tristi, le nostre paure e il nostro dolore meno pesanti e le nostre gioie più belle... perchè siamo stati INSIEME... perchè insieme abbiamo fatto grandi cose.

Non lasciamo mai spegnere dentro di noi la luce della speranza.


Buon Natale.